Centro di Cultura Ebraica di Roma

Di seguito indichiamo:

  • 8 spettacoli teatrali per i quali potrete usufruire di uno sconto prenotando a nome del Centro di Cultura Ebraica
  • 1 spettacolo ad ingresso libero

MR DAGO SHOW
Mercoledì 22 gennaio 2020, ore 21.00
Teatro Tor Bella Monaca, Via Bruno Cirino
Biglietti a € 8,50 anziché € 10,50
Info e prenotazioni:
062010579 – 060608 / promozione@teatrotorbellamonaca.it

Un concerto recitato e cantato per pianoforte e voce. Mr. Dago racconta la storia di un ebreo italiano cabarettista di avanspettacolo che, in seguito alla proclamazione delle leggi razziali del 1938, perde la famiglia in un agguato fascista. Decide così di scappare dall’Italia verso il sogno americano di libertà e uguaglianza per scoprire che anche in America c’è da lottare per la democrazia.

***

DESTINATARIO SCONOSCIUTO
Giovedì 23 gennaio, ore 20.30
Sala Accademica del Conservatorio di Musica di S. Cecilia
Via dei Greci, 18
Questo spettacolo è a ingresso libero
Info: 068440051 / info-rom@goethe.de

Seguirà dibattito con Rosario Tedesco,
Nicola Bortolotti e Bianca Gaudenzi

Martin e Max, amici e soci in affari, vivono negli Stati Uniti. Max è ebreo, Martin è un gentile. Nel 1932, Martin ritorna in Germania e partecipa alla ricostruzione postbellica della patria. In principio dubbioso, finisce con il subire il fascino della propaganda nazista. Max, invece, resta in America, lontano dagli eventi, esule. Il loro carteggio rivela il senso profondo dei cambiamenti che di lì a poco sconvolgeranno l’Europa intera

***

IL VENDITORE DI SIGARI
Da venerdì 24 a lunedì 27 gennaio ore 21.00
(domenica spettacolo ore 17.00)
Spazio Diamante, Via Prenestina, 230/B

Biglietti a € 10,00 anziché € 18,00
Info e prenotazioni: prenotazioni@salaumberto.com
06 6794753 / whatsapp 3459409718

Berlino, 1947, ore sei e trenta. Nella Germania appena uscita dalla guerra, tutte le mattine alla stessa ora, due uomini si incontrano: un professore ebreo che vuole partire per fondare lo Stato di Israele e il proprietario di una tabaccheria. Sono sopravvissuti alla tragedia che ha appena sconvolto e quasi annientato un popolo intero.
Si attaccano, si rinfacciano colpe reciproche e recriminano sui torti subiti, fino a scoprire dolorosamente quanto gli obblighi della Storia possano condizionare il modo di agire dei singoli individui, quando, completamente soli, devono affrontare il proprio destino.

***

IL DIARIO DI ANNE FRANK
Da venerdì 24 gennaio a domenica 16 febbraio
Teatro Belli, Piazza di Sant’Apollonia, 11

Biglietti a € 13,00 anziché € 18,00
Info e prenotazioni:
065894875 – info@teatrobelli.it

La vicenda inizia con Otto Frank, unico sopravvissuto, che ritrova nella soffitta il Diario tenuto da sua figlia Anna. Nell’epilogo lo stesso Otto spiega cosa è successo alla famiglia Frank dopo l’arresto e la deportazione in campo di concentramento. Tra prologo ed epilogo vanno in scena i capitoli del Diario, con le parole di Anna, a volte fuori campo, nella Amsterdam occupata dai nazisti.

***

LA TREGUA
Domenica 26 gennaio, ore 21.00
Teatro Brancaccino, Via Mecenate, 2

Biglietti a € 10,00 anziché € 18,00
Info e prenotazioni:
comunicazione@teatrobrancaccio.it / 06 80687232

De “La Tregua” colpisce la vitalità delle storie, l’immediatezza con cui si passa dal dramma alla vera e propria commedia, affascina il modo in cui i compagni di ventura e di sventura di Levi lasciano l’anonimato per entrare a far parte del mondo delle persone conosciute, care e amiche. L’unico modo per comprendere le tragedie di popoli, nazioni, intere comunità, è entrare nella vita dei singoli uomini, donne e bambini che di questi informi insiemi collettivi fanno parte. Solo attraverso le loro storie personali possiamo, forse, partecipare alle loro terribili vicende umane.

***

FILASTROCCHE DELLA NERA LUCE
CRONACHE DELLA SHOAH
Lunedì 27 gennaio, ore 21.00
Teatro Sala Umberto, Via della Mercede, 50

Biglietti a € 10,00 anziché € 19,00
Info e prenotazioni: prenotazioni@salaumberto.com
06 6794753 / whatsapp 3459409718

Come si può usare la filastrocca per raccontare il dramma della Shoah? La risposta è nelle parole di Claudio Giovanardi, nell’introduzione al libro, che rivela già nel lancinante ossimoro del titolo “la contraddizione che sta a premessa del racconto: la tragedia dell’Olocausto in forma di filastrocche. Ma come? Una materia così grave accomodata in una forma che si usa per le fiabe dei bambini? Esattamente. Di fronte agli abissi del male siamo tutti bambini e ci mettiamo in ascolto pieni di speranza e di paura”.

***

LA MAMMA STA ARRIVANDO POVERO ORFANELLO
Lunedì 27 gennaio ore 21.00
Teatro Vascello, via Giacinto Carini, 78
Biglietti a € 15,00 anziché € 20,00
Info e prenotazioni:
065898031 / promozioneteatrovascello@gmail.com

Spettacolo in diretta su Radio3 Rai, dopo lo spettacolo il Direttore di Radio3 Marino Sinibaldi dialogherà con alcuni ospiti

Un bambino di 62 anni chiama sua madre, vorrebbe tanto che lo prendesse per mano e trascorressero insieme una domenica felice. Delle voci gli rispondono, dei personaggi gli appaiono: la madre con i suoi rimproveri, un Dio che può far ben poco, un anestesista inquietante, un invadente direttore di una casa di riposo e, infine, il padre che non ha mai conosciuto e che gli chiede come vanno ora le cose nel mondo, dopo il nazionalismo, la caccia ai diversi, i campi di concentramento…

***

LA BELVA GIUDEA
Off/off theatre, via Giulia, 20
Da martedì 28 gennaio a domenica 2 febbraio

Biglietti a € 13,00 anziché € 26,50
Info e prenotazioni:
0689239515 – biglietteria@off-offtheatre.com

“Belva Giudea” è il nome che fu dato ad Herzko Haft durante la sua carriera da pugile nei campi di concentramento tedeschi. Questo progetto vuole raccontare una pagina di storia tristemente nota con un punto di vista inedito, la boxe. La vita privata di Harry rappresenta problematiche più che mai attuali: leggi basate sulla razza, l’accoglienza di chi fugge dalla guerra, la spettacolarizzazione della violenza. L’impostazione cinematografica dello spettacolo permette allo spettatore di percepire l’attualità di questa narrazione e la sua contemporaneità nelle tematiche affrontate. La boxe, protagonista di questa storia, in America gli restituisce la dignità che in Europa gli aveva tolto.

SPETTACOLO SPECIALE
Domenica 26 gennaio ore 20.30
presso la palestra-polisportiva Asd Casal Bruciato 2.0
Via degli Alberini, 31
Biglietto unico €6
Info e prenotazioni 0639378688

 

***

AL DI Là DEL MURO

Off/off theatre, via Giulia, 20

Da martedì 4 a giovedì 6 febbraio, ore 21.00

Biglietti a € 13,00  anziché € 25,00

Info e prenotazioni:
0689239515 – biglietteria@off-offtheatre.com

Il testo di questo progetto consiste in un montaggio di brani tratti dal “Diario di Gusen” di Aldo Carpi (1886 – 1973) scritto durante la sua prigionia in campo di concentramento. Carpi fu uno dei più originali e fantasiosi pittori italiani del ’900, non aderì ad alcun movimento preferendo una ricerca autonoma da “irregolare”. Insegnante di molti tra i maggiori pittori italiani, fu considerato forse il più grande “maestro” del suo tempo.

mr dago

dest sconosciuto

locandina spazio diamante VENDITORE DI SIGARI

Locandina Il Diario di Anna Frank DEFINITIVA

locandina-la-tregua-Brancaccino

Schermata 2020-01-14 alle 18.53.16

LOCANDINA 27 GENNAIO con diretta (2)-1

progettoLocandinaOffOffWeb

locandinaCasalBruciato

Al di là del muro - flyer