Centro di Cultura Ebraica di Roma

IL CAFFE’ DELLA MEMORIA

 Racconto in musica per quattro solisti e un attore

Musica di Federico Bonetti Amendola

Testo di Federico Bonetti Amendola e Francesca Varisco

Attore, Maurizio Faraoni

Pianoforte, Federico Bonetti Amendola

Trio Arcadia di Roma

Laura Bianco, violino – Francesco Vignanelli, violoncello – Stefano Tonellotto, chitarra

Intervengono:

Massimo Pistacchi, Direttore ICBSA

Giorgia Calò, Assessore alla Cultura e ASCER della Comunità Ebraica di Roma

Daniele Coen è un professore di Lettere, espropriato anticipatamente e suo malgrado del suo lavoro dalle leggi razziali del ’38, che avevano falciato fior di cattedre di studiosi e professori ebrei per far posto a sfaccendati qualunque purché iscritti al partito. La guerra divampava. Le leggi parlavano di razza superiore. Ogni giorno, sempre peggio. Chi poteva fuggiva: alcuni, pochi, ce l’avevano fatta, di altri si erano perse le tracce…L’ anziano Professore, come ogni giorno, esce per recarsi al “suo” caffè: un luogo stralunato, vacillante ma stranamente ancora in piedi in mezzo alle macerie della Guerra, e dove tre musicisti inconsapevoli o testardi, o forse apparizioni (chissà?) si ostinano a suonare tra i tavolini deserti… In quell’atmosfera surreale, tra il caffè di cicoria servito da un cameriere incartapecorito e le note di sottofondo, il professor Coen si perde nelle sue memorie, rivive sogni e nostalgie, si pone domande alle quali non trova risposte. Finché un ultimo scatto d’orgoglio gli fa compiere un gesto a suo modo eroico e pieno di poesia, una sorta di rivolta civica a base di letteratura, capace di stupirlo e di stupirci.

Il concerto sarà registrato, pertanto non sarà più possibile accedere alla sala dopo l’inizio.

 Ingresso libero fino ad esaurimento posti. 

Share