Centro di Cultura Ebraica di Roma

Presentazione del libro

GUALTIERO CIVIDALLI

Lettere e pagine di diario

(1938-1946)

A cura di Sara Berger

Intervengono con la curatrice:

Umberto Gentiloni

David Meghnagi

Mario Toscano

Modera:

Marcello Pezzetti

Con la partecipazione di Piero, figlio di Gualtiero Cividalli:
straordinaria testimonianza di una persona che fugge dall’Italia da

perseguitato e vi fa ritorno da liberatore nel 1945 con la Brigata Ebraica

È l’affermarsi dell’antisemitismo in Italia nel 1938 a spingere il sionista e antifascista fiorentino

Gualtiero Cividalli a prendere nel giro di pochi mesi la decisione di emigrare a Tel Aviv per dare un futuro migliore ai cinque figli. Con grande passione ci racconta dell’inserimento nella nuova patria, il futuro Stato d’Israele. Da un osservatorio privilegiato commenta la vita in Eretz Israel, gli sviluppi militari e politici della seconda guerra mondiale e i tragici avvenimenti che coinvolgono gli ebrei italiani

Posti limitati. Ingresso libero fino a esaurimento posti

 

 

Share